Menu Chiudi

Home

Marco Martire è un attore, progettista software, web developer e musicista.

La sua passione per la recitazione è nata nel 2014, quando il giovane si recò a Roma per fare un provino con una agenzia televisiva. Egli pensava che non lo avrebbero scelto, tuttavia si dovette ricredere quando il suo nome, venne menzionato dal giudice che pronunciava i nomi delle persone selezionate. Cosi mentre le persone escluse potevano andare, i selezionati si sarebbero dovuti trattenere ancora un po, per discutere le varie trattative contrattuali, cosicché da diventare parte integrante dell’agenzia stessa. Marco era felice, la sua vita improvvisamente stava assumendo una nuova prospettiva che, prima di allora, non si era mai rivelata.

Marco Martire - New Faces - teatro

Da allora iniziò un periodo di formazione teatrale e un piccolo corso di dizione, palesemente sponsorizzati dall’agenzia in questione, che si sarebbero conclusi con una esibizione teatrale davanti al publico. Cosi quando il sipario si aprì e le luci si scagliarono nella sua direzione, ecco che con una naturalezza fuori dal comune, egli cominciò a recitare, coinvolgendo tutto il pubblico, senza trascurare nessuno, fu per lui una esperienza smisuratamente emozionante, diceva che si era calato completamente nel personaggio, da entrare in empatia con esso, e provare di conseguenza le stesse emozioni. Una esperienza, grazie alla quale, comprese realmente la propria natura di attore . In seguito Marco prese parte al film Il mondo di mezzo di Massimo Scaglione, in veste di poliziotto. In quella occasione ebbe modo di lavorare con Matteo Branciamore, Tony Sperandeo e Massimo Bonetti. Ecco una scena del film :

Il Mondo di Mezzo

Inoltre Marco, è un appassionato di computer e di programmazione, una passione nata dalla lettura di un libro (Millennium). Egli fu risucchiato da quel libro, scoprì che gli piaceva l’informatica, lo entusiasmava, si ricordò quando da bambino, ebbe le prime emozioni informatiche di fronte alla schermata nera del sistema MS-DOS. Terminata la triology di Millennium, cominciò a studiare il linguaggio HTML e fondamenti informatici di base. Pian piano comprese che l’HTML era un linguaggio di markup, non era vera programmazione, lui voleva imparare a programmare, così si rivolse a quei pochi informatici che conosceva, per chiedergli quale linguaggio di programmazione, secondo loro, avrebbe dovuto imparare. Qualcuno gli consiglio Java. Da allora Marco si recluse in casa, per diversi anni, a studiare programmazione informatica. Volle imparare java, cosi si fece una scaletta con tutti gli argomenti base che avrebbe dovuto imparare bene. Col tempo cominciò a costruire programmi di ogni tipo, applicazioni client/server, librerie(API) e applicazioni web, diventando di fatto un abile programmatore. Conosceva vari linguaggi relativi al web, quali html, xml, css e javascript, sapeva creare server di ogni protocollo, conosceva accettabilmente la rete e in quel periodo, in cui nessuno riusciva a capirlo, o meglio, nessuno riusciva a capire le sue idee, i suoi ideali, egli si racchiuse in un mondo tutto suo e i codici sorgenti, divennero il suo rifugio personale. Diceva che comprendeva molto meglio i codici, per quanto complessi possano essere, piuttosto che le persone. E’ palese dire che l’informatica, costrinse Marco ad abbandonare, seppur temporaneamente, il cinema e pian piano anche la recitazione,

Marco Martire con Giada Cameriere

ma lui lo sapeva, sapeva che era di passaggio, lo definiva un periodo transitorio. Un periodo in cui, si dedicò alla programmazione e alla conoscenza dei computer in generale. Ma tuttavia trovava spesso una oretta per poter recitare, e praticare quello che avrebbe voluto diventasse la sua professione. In seguito comprese che aveva bisogno di materiale, video, foto, altrimenti non avrebbe avuto nessuna chance se gli si fosse presentato un provino importante, così pian piano provvedette.


Casting recenti


Lavori recenti

Ottobre/2019
agosto/2019
2017

Intervista

Clicca qui per visualizzare l’intervista completa

Di recente Marco ha lavorato in una fiction del regista Andrea Porporati, in veste di poliziotto in borghese che andrà presto in onda su raiuno. Per approfondire consulta la biografia, oppure se vuoi conoscere soltanto le competenze del professionista, consulta il CV.

Per visionare tutti i lavori svolti fare riferimento qui, invece per il CV cliccare sul seguente pulsante.

3 Comments

  1. Manzo mario

    Caro amico sono davvero contento per i traguardi che hai raggiunto,è un emozione vedere tutti i progressi che fino ad oggi hai realizzato!ti auguro di di continuare a brillare perché sei un pezzo orgoglioso della nostra cara amata terra!ti abbraccio fraternamente!

  2. Paola

    Fiera di conoscere Marco. Ragazzo capace,educato e pieno di mille qualità. Ti auguro di ottenere ciò che vuoi. In bocca al lupo x tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *